"Phishing": difenditi dalle e-mail e dagli SMS sospetti!


Descrizione

Richiamiamo la tua attenzione sul fenomeno delle truffe on line.
Il "phishing", è una frode finalizzata all’acquisizione via email o SMS, per scopi illegali, di dati personali e riservati.
Il furto dei dati avviene attraverso l’invio di email contraffatte, con grafica e loghi ufficiali di Società, in molti casi anche Banche e Istituti di Credito, che invitano il cliente a fornire informazioni personali, quali ad esempio i dati della carta di credito, o contenenti la richiesta di credenziali per accedere alle proprie aree riservate, ecc.

In particolar modo ti invitiamo a fare molta attenzione a possibili frodi on line che riguardano operazioni di ricarica.
La truffa si cela dietro siti non autentici che, a fronte di Ricariche TIM, promettono minuti gratuiti, bonus aggiuntivi, ricariche a prezzi scontati o la cessione del proprio credito tramite servizio TiRicarico. Ad esempio:
“One for two”: se oggi ricarichi online hai 50€ in omaggio.
oppure
“Raddoppia di TIM”: solo per oggi la tua ricarica raddoppia.

L’invito a ricaricare può avvenire attraverso annunci rintracciabili in vari forum e/o su EBAY ma anche attraverso email o SMS pubblicitari all’interno dei quali sono presenti link che indirizzano l'ignaro utente su una pagina internet simile nella grafica a quella ufficiale TIM ma in realtà fraudolenta.
Per evitare rischi di frode sulla ricarica online, basta seguire queste semplici raccomandazioni:

  • Nel caso in cui tu abbia ricevuto una email sospetta, evita di aprirla ed, in particolar modo, evita di "cliccare" sui link in essa presenti.
  • Nel caso in cui tu abbia ricevuto un SMS sospetto, evita di “cliccare” sui link in esso presenti.
  • Accertati sempre che il dominio riservato alle ricariche TIM sia www.tim.it (per esempio https://www.tim.it/...) e non altri.


Ti ricordiamo che nella maggior parte dei casi le email fraudolente sono facilmente riconoscibili in quanto presentano le seguenti caratteristiche:

  • Non contengono il nome ed il cognome del destinatario (il truffatore in realtà invia il messaggio "a caso", ad un numero molto elevato di indirizzi email, facendo spamming).
  • sono spesso scritte in un italiano approssimativo e contengono inesattezze ed elementi "strani" rispetto al formato usato tradizionalmente dall'ente simulato.
  • invitano a visitare siti con indirizzi diversi da quello del sito web ufficiale dell’ente simulato.

In generale, ti invitiamo a diffidare sempre delle email che chiedono l’inserimento di dati personali e riservati, anche qualora ti pervengano da indirizzi che sembrano far riferimento a TIM.

Inoltre, il phishing può nascondersi anche dietro una chiamata ad esempio dal numero +3906/119119, che invita ad andare sul sito www.timantifrode.net ad inserire i propri dati anagrafici, altrimenti la linea sarà disattivata.

Per ulteriori informazioni ed esempi sulle truffe via mail e per imparare  a riconoscere ed evitare le mail di “phishing” , leggi anche la nostra Guida sul phishing sul sito di Assistenza Tecnica.



Alcuni esempi di phishing via email:






Alcuni esempi di phishing via SMS:


 

Esempio di phishing su ebay:
 


 

Alcuni esempi di siti di phishing:

Nell’esempio che trovate di seguito, l’indirizzo dei sito di ricarica contraffatto non ha il dominio tim.it ossia non inizia con https://www.tim.it/... o https://m.tim.it/...
Infatti nell’esempio l’indirizzo del sito fraudolento è https://roaringlion.com/adsl?=www.tim.it/zzz...
Inoltre, nel campo relativo al taglio di ricarica dei siti contraffatti ci possono essere riferimenti a BONUS aggiuntivi o OMAGGI mentre nel sito ufficiale TIM, nel campo “taglio” vengono indicati esclusivamente gli importi delle ricariche reali.


 


I PARTNERS DI TIM