TIM: Agevolazioni per i clienti del Centro Italia colpiti dai terremoti del 24 agosto e del 30 ottobre 2016


Pubblicato il 20 dicembre 2016

 


Oltre alle iniziative di solidarietà, TIM ha messo in campo da subito una serie di azioni a supporto dei clienti colpiti dal terremoto del Centro Italia.

In particolare le iniziative predisposte a favore della clientela residenziale di rete fissa riguardano sia azioni specifiche sulla fatturazione  e gestione del credito sia specifiche azioni commerciali:

  • Sospensione della fatturazione per le abitazioni inagibili nei comuni maggiormente colpiti;
  • Dilazione e/o posticipo dei termini di scadenza delle fatture emesse in concomitanza o successivamente agli eventi sismici;
  • Sospensione di tutte le azioni gestionali del credito;
  • Sospensione su richiesta del servizio telefonico per le linee riconducibili a situazioni di inagibilità permanente o prolungata;
  • Trasloco gratuito della linea telefonica;
  • Attivazione gratuita della linea telefonica;
  • Annullamento dei costi previsti in caso di cessazione della linea telefonica;
  • Subentro gratuito per il cambio intestazione della linea telefonica e relativa fattura;
  • Blocco delle attività di marketing telefonico (sia in via telefonica e tramite sms);
  • Assistenza dedicata raggiungibile al numero gratuito 187  del Servizio Clienti Linea Fissa

Le agevolazioni hanno riguardato da subito i Comuni individuati nel Decreto del 2 settembre 2016 riferito al sisma del 24 Agosto ed estese agli ulteriori comuni indicati nel Dlgs n. 189/2016 a seguito dei successivi eventi sismici del 26 e 30 ottobre.

Tali agevolazioni possono essere concesse anche ai clienti che ne facessero richiesta, nei casi di comprovata situazione di inagibilità degli immobili, contattando il Servizio Clienti linea fissa 187.

Clicca qui per l’ elenco ufficiale di comuni pubblicato in G.U. n. 294 del 17/12/16.

 


Iniziative TIM relative alla fatturazione e alla gestione del credito.

Per le linee dei 3 comuni maggiormente colpiti: Accumuli, Amatrice e Arquata del Tronto e per le linee riferite a situazioni di inagibilità dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto:

  • Per le fatture emesse in data antecedente al sisma e già distribuite da Poste Italiane (fatturazione agosto 2016 e precedenti), è prevista la dilazione della scadenza al 28/02/2017.

Per i clienti domiciliati non è stato possibile bloccare gli addebiti sul conto corrente ed eventuali esigenze a riguardo possono essere richieste al Servizio Clienti linea fissa  187.

  • Per le fatture di settembre 2016, ottobre 2016 e novembre 2016  è invece prevista la sospensione dell’emissione delle fatture e del relativo invio.
  • Tutte le azioni gestionali del credito sono state sospese (es. sollecito e sospensione della linea, calcolo interessi di mora, gestione da parte degli Istituti di Recupero Credito), anche se già in corso, anche nel caso in cui sulle fatture sia presente la data di scadenza originaria.

Per le linee dei comuni del sisma del 24 agosto che risultano effettuare regolarmente traffico:

  • Per tutte le fatture emesse fino al mese di ottobre 2016 è prevista la dilazione della scadenza al 28/02/2017.

Per i clienti domiciliati non è stato possibile bloccare gli addebiti sul conto corrente ed  eventuali esigenze a riguardo possono essere richieste al Servizio Clienti linea fissa  187.

  • Per le fatture emesse nel mese di novembre 2016 è invece  previsto il posticipo della data scadenza fattura al 15/02/2017.
  • Tutte le azioni gestionali del credito sono state sospese (es. sollecito e sospensione della linea, calcolo interessi di mora, gestione da parte degli Istituti di Recupero Credito), anche se già in corso, anche nel caso in cui sulle fatture sia presente la data di scadenza originaria.

Per le linee dei comuni colpiti dal sisma del 30 ottobre:

  • Per tutte le fatture emesse fino al mese di ottobre 2016 è prevista la dilazione della scadenza al 31/01/2017.

Per i clienti domiciliati non è stato possibile bloccare gli addebiti sul conto corrente ed  eventuali esigenze a riguardo possono essere richieste al Servizio Clienti linea fissa  187.

  • Per le fatture emesse nel mese di novembre 2016 :
    • è previsto il posticipo della data scadenza fattura al 15/02/2017 per le linee che risultano effettuare regolarmente traffico.
    • è  prevista la sospensione dell’emissione delle fatture e del relativo invio per le linee riferite a situazioni di inagibilità per i comuni risultati maggiormente colpiti dal sisma.

Tutte le azioni gestionali del credito sono state sospese (es. sollecito e sospensione della linea, calcolo interessi di mora, gestione da parte degli Istituti di Recupero Credito), anche se già in corso, anche nel caso in cui sulle fatture sia presente la data di scadenza originaria.

 

Iniziative TIM commerciali.

  • Sospensione del servizio telefonico

Il cliente può richiedere la  sospensione tecnica del servizio di fonia. Il servizio può essere riattivato gratuitamente su richiesta del cliente al Servizio Clienti linea fissa 187.

  • Trasloco gratuito delle linee

Le richieste di trasloco delle linee telefoniche attestate nei  comuni interessati saranno eseguite gratuitamente (ad esclusione dell’eventuale contributo relativo ad aree classificate come “Nuclei Abitati” e “Case Sparse”).

L’esenzione è prevista anche per il successivo ripristino dell’impianto presso l’abitazione originaria resa agibile o nuova abitazione costruita a seguito del sisma.

Non è possibile il trasloco o l’attivazione di una nuova linea presso le tende.

  • Subentro gratuito

E’ possibile richiedere la variazione dell’intestatario della linea telefonica ed il subentro verrà effettuato gratuitamente.

  • Cessazione della linea telefonica

La richiesta di cessazione è accettata anche telefonicamente, solo se presentata dal titolare della linea. È previsto l’azzeramento dei previsti costi di cessazione.

  • Servizi Assistenza Clienti

Tutti gli addetti dei Servizi di Assistenza Clienti (187 , 119 e 191) assicurano l’adeguato supporto alle diverse esigenze e richieste di informazioni presentate dalla clientela in base alle azioni individuate.  I canali Social hanno seguito costantemente l’evolvere degli eventi e delle correlate operazioni di ripristino delle linee, e forniscono supporto alla clientela per tutte le problematiche/esigenze anche di caring.

TIM ha inoltre attivato per tutti i clienti colpiti dal sisma un canale dedicato raggiungibile al numero gratuito 187 del Servizio Clienti Linea Fissa per garantire loro un’assistenza più tempestiva e qualificata.