Attività di solidarietà a supporto della popolazione colpita dal sisma


Pubblicato il 23 febbraio 2017

 


Oltre alla Campagne di donazione tramite raccolta fondi telefonica, TIM ha messo in campo una serie di iniziative per sostenere la popolazione colpita dal sisma del 24 agosto e del successivo evento sismico del 30 ottobre 2016.

  • Campagne di donazione realizzate attraverso proprie infrastrutture societarie e/o di rete

TIM ha messo a disposizione la sua piattaforma di crowdfunding “With You We Do” con il supporto di Starteed a favore dell’iniziativa "Un aiuto subito" (www.unaiutosubito.org), un progetto del Corriere della Sera e TG La7 per consentire ai donatori di utilizzare anche la propria carta di credito in maniera facile e veloce. La campagna ha raccolto ad oggi oltre1.500.000€ grazie ad oltre 19.000 donazioni.

  • Campagne di donazione realizzate con il contributo dei dipendenti del Gruppo Telecom Italia

Il Gruppo TIM ha partecipato all’iniziativa di solidarietà promossa da Confindustria e dalle Segreterie Generali di CGIL, CISL, UIL a favore delle popolazioni dei territori del Centro Italia colpiti dal sisma del 24 agosto 2016 aderendo al “Fondo d’intervento a favore delle popolazioni del Centro Italia”.
I dipendenti hanno potuto contribuire al Fondo in modo volontario, dal 15 settembre 2016 al 10 gennaio 2017, devolvendo il corrispettivo di un’ora di lavoro che sarà trattenuto dalla retribuzione mensile. 
L’Azienda ha partecipato versando un contributo equivalente a quello raccolto dai dipendenti. 

  • Installazione access point

Nella prima gestione dell’emergenza TIM ha fornito copertura LTE nelle aree disastrate. Inoltre sulla base degli elenchi forniti dalla Protezione Civile è stata predisposta la copertura  WI FI con accesso gratuito ai cinque campi principali di Amatrice, Accumuli, Arquata, Pescara del Tronto, Spelonga. Eventuali ulteriori esigenze sono in corso di valutazione.

  • Punti di assistenza privilegiati nella gestione dell’emergenza

Il 25 agosto un camper TIM, presidiato da colleghi volontari, è stato posizionato presso il Campo Lazio di Amatrice ed ha fornito assistenza ai cittadini colpiti dal sisma. Centinaia gli interventi gestiti: dalla messa a disposizione di postazioni di ricarica, ad attivazioni di sim; dai cambi carta (per quei clienti che l’ avevano smarrito nei conciati momenti della fuga) fino alla dotazione di un nuovo telefono per chi ne avesse bisogno. Il presidio, che ha operato di concerto con la Protezione Civile e con la funzione di Crisis Management di TIM, è rimasto operativo fino a giovedì 1° settembre.


I PARTNERS DI TIM