FAQ Network Management


Descrizione

In questa pagina trovi le Domande/Risposte sul Network Managment: le tecniche di controllo sul traffico di rete messe in campo da Telecom Italia per garantire le migliori prestazioni di trasmissione sfruttando al meglio la banda disponibile.


FAQ

Per Network Management (o traffic shaping) si intende una serie di tecniche di controllo sul traffico di una rete dati finalizzate a garantire le migliori prestazioni di trasmissione sfruttando al meglio la banda disponibile.

Queste tecniche sono basate su meccanismi automatici che ottimizzano l’impegno della rete da parte di alcune applicazioni che necessitano di un maggior consumo di banda (ad es. peer-to-peer). Senza pregiudicare assolutamente il funzionamento di queste ultime, sarà garantita una sufficiente disponibilità di banda per il funzionamento soddisfacente delle altre applicazioni “realtime” (es. navigazione, posta elettronica, ecc.).

Telecom Italia ha riscontrato situazioni di congestione della rete internet a causa dell’elevato traffico ADSL, in determinate fasce orarie, su alcuni apparati di accesso alla rete dati a larga banda (DSLAM) ubicati all’interno delle centrali.

Al verificarsi di dette situazioni di congestione si determina un decadimento significativo della qualità complessiva della connessione, con conseguente ed accertata insoddisfazione della clientela.
Telecom Italia, pertanto, a valle di una fase di sperimentazione tecnica (effettuata a metà del 2010) ha deciso di dedicare, ove se ne determini la necessità, una “corsia preferenziale” al traffico real-time (es. navigazione internet, posta elettronica, voip, streaming video, ecc.), rispetto al traffico relativo alle applicazioni a maggiore ‘consumo di banda’ e non real-time, quali, ad esempio, gli applicativi per la condivisione di file (c.d. “file sharing”) e lo scambio di file (c.d.“P2P”), nella fascia oraria in cui si registra un maggior utilizzo di banda, in modo da evitare la saturazione delle risorse di rete disponibili ed il decadimento della qualità dei servizi real-time.

Assolutamente NO: Telecom Italia, nelle centrali interessate da meccanismi di Network Management, crea una corsia preferenziale per i servizi real-time (es. navigazione internet, posta elettronica, voip, streaming video, ecc.), lasciando la restante capacità per le applicazioni di file sharing e di P2P, che conseguentemente potranno subire un allungamento dei tempi, ma senza limitazioni al traffico complessivamente (e puntualmente) scambiato e, quindi, senza decadimento della loro qualità.

Il “file sharing" e il “P2P” generano infatti gran parte del traffico che passa dalle centrali. Tali applicazioni maggiormente “bandwidth consuming” potranno eventualmente subire un ‘ritardo’ nel tempo complessivo di download o del trasferimento dei dati ma, anche negli orari di applicazione del Network Management, non saranno mai bloccati.

NO. Le tecniche di Network Management sono applicate selettivamente e solo nelle centrali con difficoltà nel gestire il traffico, con l’obiettivo di migliorare la qualità complessiva dei servizi fruiti mediamente dalla clientela le cui linee telefoniche sono attestate su quelle centrali.

In pratica, con l’introduzione di meccanismi di Network Management si garantisce, anche nelle ore di punta, un più soddisfacente accesso ad internet ai clienti che hanno linee collegate a centrali congestionate.
Il cliente è in grado di sapere se la sua linea è interessata, o meno, dall’applicazione di meccanismi di Network Management in quanto sul sito di Assistenza Tecnica di Telecom Italia è presente l’elenco aggiornato delle centrali interessate e le fasce orarie in cui la Policy è attiva.
Si sottolinea che queste tecniche sono applicate da Telecom Italia senza effettuare alcuna discriminazione tra le linee attestate su una stessa centrale e, nel pieno rispetto della privacy del cliente, senza effettuare alcun controllo sui contenuti.

Si, misure analoghe sono già assunte da altri Operatori, sia in Italia sia all’estero, al fine limitare i rischi di congestione delle loro reti.

La scelta adottata da Telecom Italia è stata di operare con la massima trasparenza, pubblicando puntualmente centrali e fasce orarie temporaneamente interessate dalla policy.

Pertanto il cliente in ogni momento può verificare sul sito di Assistenza Tecnica di Telecom Italia se nel proprio Comune ci sono centrali interessate (clicca qui).

Se utilizzi Internet principalmente per applicazioni “real-time” (navigazione, leggere ed inviare posta, chat, visitare social network, youtube, ecc…) assolutamente non rileverai rallentamenti, anzi, ne riceverai dei benefici.

Se il tuo utilizzo è principalmente legato al download attraverso software peer-to-peer (Emule, Torrent, ecc.), potrai verificare che i volumi di dati scambiati, con un utilizzo h24, rimarranno inalterati, poiché il Network Management permette una migliore distribuzione dell’impegno della rete senza pregiudicare il corretto funzionamento del servizio. In ogni caso, non verrà  mai applicata alcuna interruzione totale di servizio su nessuna applicazione.

Telecom Italia non ha intenzione di estendere in modo generalizzato l’utilizzo del Network Management.

Telecom si riserverà di applicare queste tecniche solo nel caso di congestione significativa della rete dati e fino a risoluzione definitiva del problema, allo scopo di garantire che la qualità del Servizio sia sempre soddisfacente.

NO:  la scelta di Telecom Italia è di non penalizzare ma, anzi, salvaguardare la qualità dei servizi real-time quali il video streaming.

Rallentare il video streaming comporterebbe infatti una forte penalizzazione nell’esperienza del cliente, che si aspetta che il contenuto sia disponibile in tempo reale e con un’attesa minima anche nelle ore di punta.

NO: i servizi di voce su IP (VoIP: Voice over IP) non saranno oggetto di alcuna limitazione.

NO: l’opzione “Super Internet”, che offre una banda di 1Mb/s in upload e 10 Mb/s in download, non viene commercializzata su linee collegate ad apparati DSLAM congestionati.

Art. 6. Allo scopo di garantire l’accesso di tutti i clienti ai servizi di connettività  Internet e l’integrità della rete, anche nelle fasce orarie in cui il traffico dati è particolarmente elevato, Telecom Italia, nel rispetto del principio di parità di trattamento, si riserva la facoltà di introdurre per tutte le offerte e/o i profili commerciali che prevedono traffico dati su tecnologia ADSL, ove necessario, meccanismi temporanei e non discriminatori di limitazione all’uso delle risorse di rete disponibili, qualora tale uso divenga incompatibile con il diritto di accesso ai servizi di connettività Internet da parte della generalità degli utenti.

A tal fine Telecom potrà limitare la velocità di connessione ad Internet intervenendo sulle applicazioni che determinano un maggior consumo di banda (es. peer to peer, file sharing ecc), limitando la banda destinata a dette applicazioni ad un valore massimo proporzionale alla banda complessiva disponibile sul singolo DSLAM. 
Dettagli e informazioni aggiornate sulla tipologia di interventi che Telecom si riserva di mettere in atto al ricorrere delle predette condizioni sono disponibili sul sito internet all’indirizzo www.tim.it in corrispondenza delle sezioni dedicate alle offerte commerciali e ai piani tariffari proposti.

I PARTNERS DI TIM
Cisco Powered UniversalEricsson
HuaweiNokia
L'HUB DI OPEN INNOVATION DI TIM
WCAP