Conto Online: cosa cambia dal 1° febbraio 2016


Conto Online: cosa cambia dal 1° febbraio 2016

A partire dal 1° febbraio 2016, è cambiata la disciplina delle modalità di fatturazione per i clienti ADSL e Fibra per incentivare l’utilizzo del servizio gratuito di ricezione on line della fattura in formato esclusivamente elettronico.

AI clienti ADSL e Fibra che hanno attiva la domiciliazione bancaria o postale e che abbiano un indirizzo di posta elettronica associata al Servizio (@alice.it o @tim.it), verrà attivato in automatico il servizio di ricezione delle fatture in formato esclusivamente elettronico (Conto Online).

Tale servizio consiste nella notifica via mail della possibilità di visualizzare la fattura nella sezione MyTIM Fisso del sito tim.it e dunque nell’eliminazione della fattura cartacea e dei relativi costi.  

Per tutti i clienti che non hanno la domiciliazione attiva, che non hanno un indirizzo e-mail associato al servizio, o che hanno scelto di non aderire al Conto Online, verrà mantenuto l’invio della fattura cartacea. Per questi clienti sarà addebitato un importo mensile di 2 euro IVA inclusa, comprensivo delle spese di spedizione.

Per eliminare l’invio della fattura cartacea e dei relativi costi, è possibile passare al Conto Online  attivando la domiciliazione dei pagamenti e, se non si dispone di un indirizzo di posta elettronica associato al Servizio, richiedendone uno su https://mail.alice.it/ direttamente dalla linea ADSL o Fibra di casa.

L’attivazione del servizio di domiciliazione bancaria su MyTIM Fisso è gratuita e gestibile direttamente online.

Per ulteriori dettagli sulla modifica delle Condizioni Generali dei contratti ADSL e FIBRA (adeguamento articolo “Condizioni economiche e modalità di pagamento”) ti rimandiamo alla lettura della relativa news.

Se vuoi un supporto interattivo che ti guidi step by step nella domiciliazione della fattura e nell'attivazione del conto online, puoi navigare il Tutorial


No, le novità riguardano solo i clienti con offerte ADSL e Fibra. Per i clienti con offerte solo voce non sono previste variazioni.

Aderire al servizio "Conto Online" è molto semplice. Basta avere attivo il servizio di domiciliazione bancaria o postale dei pagamenti e selezionare l'opzione di eliminazione dell'invio cartaceo della fattura dalla sezione MyTIM Fisso . Se non sei registrato, registrati ora. Se invece sei già registrato, accedi al sito con username e password, entra in MyTIM Fisso, vai alla voce di menu – “Il mio profilo” selezionando il sottomenu "Gestione profilo" e cliccando su "modifica" alla voce "Modalità ricezione Conto". Alla domanda "Vuoi aderire all'opzione di Conto Online che prevede l'eliminazione dell'invio cartaceo della fattura TIM ed alle condizioni contrattuali che regolano tale opzione?" seleziona "Si". Modificata la scelta, conferma cliccando su “Salva”.

Se non hai attivo il servizio di domiciliazione bancaria o postale dei pagamenti devi prima richiederne l’attivazione.

Puoi richiedere la domiciliazione bancaria o postale:

  • direttamente online, basta registrarsi alla sezione MyTIM Fisso e, dopo aver effettuato la login, entrare in La mia Linea > Riepilogo e selezionare “Modifica” accanto alla voce “domiciliazione bancaria/postale”
  • tramite App: dopo aver effettuato la login, clicca sull’icona della cornetta posta in basso nella pagina e clicca sulla domiciliazione bancaria. Vai sulla sezione «I miei dati. All’interno della sezione «Riepilogo Linea», accanto alla voce «Domiciliazione bancaria», è possibile inserire i dati
  • puoi scaricare il modulo di richiesta dalla sezione “Modulistica” del sito TIM.it, compilarlo e inviarlo (fronte/retro) al numero di fax indicato sul modulo stesso
  • contattando il Servizio Clienti linea fissa 187
  • direttamente presso la tua banca o posta.
Certo, puoi domiciliare il pagamento delle tue fatture anche sulla tua carta di credito rivolgendoti direttamente all’emittente della carta. In tal caso valgono le stesse condizioni previste per la domiciliazione su conto corrente bancario o postale. Per ulteriori approfondimenti clicca qui.
Si intende l’indirizzo mail (@alice.it o @tim.it) associato al servizio ADSL o Fibra che hai registrato alla tua prima navigazione. Se non l’hai mai fatto, puoi procedere ora tramite il link REGISTRATI all’indirizzo https://mail.alice.it/ collegandoti dalla tua linea ADSL o Fibra.
La notifica dell’emissione fattura viene inviata di default all’indirizzo di posta elettronica associato al Servizio ADSL o Fibra della tua linea di casa, salvo variazione successiva. Se vuoi variarlo, accedi con la tua username e password (o con le credenziali del tuo indirizzo e-mail) in MyTIM Fisso nella sezione "Il mio profilo" e quindi clicca su "Gestione email” accanto alla voce "Email". Potrai così modificare l’indirizzo e-mail su cui ricevere la notifica relativa alla disponibilità online della tua fattura.
Nel tuo caso, a meno che in passato tu non abbia scelto di ricevere la fattura cartacea (ad esempio rifiutando l’attivazione automatica del Conto Online che ti è stata comunicata in fattura o ritornando alla fattura cartacea dopo l’attivazione del Conto Online), il servizio gratuito di ricezione delle fatture in formato esclusivamente elettronico “Conto online” verrà attivato in automatico. A partire dalla seconda fattura successiva all’attivazione della domiciliazione non riceverai più la fattura cartacea e non pagherai alcun costo. Nella fattura precedente il passaggio al Conto Online riceverai un messaggio che ti avviserà che quello è l’ultimo conto cartaceo. Per disattivare da subito l’invio cartaceo della fattura, accedi al sito TIM.it con username e password, entra in MyTIM Fisso, vai alla voce di menu – “Il mio profilo” selezionando il sottomenu "Gestione profilo" e cliccando su "modifica" alla voce "Modalità ricezione Conto". Alla domanda "Vuoi aderire all'opzione di Conto Online che prevede l'eliminazione dell'invio cartaceo della fattura TIM ed alle condizioni contrattuali che regolano tale opzione?" seleziona "Si". Modificata la scelta, conferma cliccando su “Salva”.
L’indirizzo email associato alla tua linea telefonica lo trovi nella prima pagina della fattura oppure puoi trovarlo nella sezione MyTIM Fisso, alla voce di menu – “Il mio profilo”. Selezionando il sottomenu "Gestione profilo" troverai l’indirizzo di posta elettronica da te inserito. Se non ricordi le credenziali di accesso alla sezione MY TIM Fisso puoi effettuare il reset password.
Per disattivare l’invio cartaceo della fattura è necessario accedere al sito tim.it con username e password. Entra in MyTIM Fisso, vai alla voce di menu – “Il mio profilo” selezionando il sottomenu "Gestione profilo" e cliccando su "modifica" alla voce "Modalità ricezione Conto". Alla domanda "Vuoi aderire all'opzione di Conto Online che prevede l'eliminazione dell'invio cartaceo della fattura TIM ed alle condizioni contrattuali che regolano tale opzione?" seleziona "Si". Modificata la scelta, conferma cliccando su “Salva”. Il servizio gratuito di ricezione delle fatture in formato esclusivamente elettronico (Conto Online) e l’eliminazione dei costi della fattura decorrono a partire dalla prima fattura utile successiva alla richiesta di conto online.
No, puoi in ogni momento modificare l’indirizzo mail associato al Conto on line direttamente nella sezione MyTIM Fisso del sito tim.it , senza richiedere di nuovo l’eliminazione del cartaceo e senza alcun addebito.
Certo, puoi in ogni momento chiedere di ricevere la fattura anche in formato cartaceo. Richiedendo il ripristino della fattura cartacea ti verrà addebitato un importo mensile pari a 2 euro IVA inclusa, comprensivo delle spese di spedizione. Farlo è molto semplice: una volta effettuata la login alla sezione MyTIM Fisso, vai alla voce di menu Il mio profilo, seleziona il sottomenu "Gestione profilo" e clicca su "modifica" alla voce "Modalità ricezione Conto". Alla domanda "Vuoi aderire all'opzione di Conto Online che prevede l'eliminazione dell'invio cartaceo della fattura ed alle condizioni contrattuali che regolano tale opzione?" selezionare "No". Modificata la notifica, conferma cliccando su “Salva”.
No, per rinunciare all’invio della fattura cartacea è necessario richiedere la domiciliazione bancaria bancaria, postale o su carta di credito dei pagamenti.